04 gen 2012

@ Maria Antonietta - Maria Antonietta


Maria Antonietta si mette a nudo e parla della sua incapacità di accettare la realtà, dell'inconciliabilità tra solitudine e felicità a tutti i costi. Tematiche complesse e drammatizzazione senza sforzarsi nemmeno troppo anzi con vocazione naturale. La forma invece è costante ma dal risultato altalenante, un quasi bubble-rock dalle movenze punkettone segnato da chitarre e cantato marcato che fanno risaltare il contenuto grazie al contrasto prezioso tra la fragilità emotiva di cui si nutrono i pezzi e la decisione vocale/strumentale con cui li si porta a spasso tra le melodie. Formula vincente nei pezzi più veloci ma che mostra la corda nelle ballad. 

Nessun commento: